Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

Bruce Charles Chatwin, di Monasterolo / Boccaccini

Bruce Charles Chatwin

Queer Portraits,

di Paola Monasterolo (disegni) e Federico Boccaccini (testi)

34: Bruce Charles Chatwin

Bruce_Chatwin

Bruce Charles Chatwin

Bruce Charles Chatwin nacque alle otto e mezzo di sera del 13 maggio 1940 nelle vicinanze di Sheffield. Una giornata molto calda si stava spegnendo. “Fin troppo bello per vivere”, sentenziò l’ostetrica. I primi ricordi appartengono al mare, a un appartamento affacciato sulla costa dello Yorkshire da dove curioso guardava navi grigie che interrompevano di continuo l’orizzonte. Pensava a suo padre in Germania. Fu esperto d’arte, viaggiatore e raccontatore di storie. Avrebbe voluto essere Gengis Khan vivendo però a Bisanzio. Nomade, si lamentava perché nel deserto della Patagonia non sapevano servire una buona tazza di tè. Nel 1986 scoprì di essere sieropositivo. Morì tre anni dopo in un gennaio provenzale, guardando ancora incantato il mare. Werner Herzog conserva il suo zaino.

[Federico Boccaccini]

Che c’è di Bruce Charles Chatwin in Italia?

Capita sempre di meno, ma capita, che un marchio editoriale riesca, o voglia, essere il solo editore di un determinato autore e autrice. Nella seconda metà del ‘900 era più usuale che in questo scorcio del nuovo secolo, dove la progettualità ha un passo cortissimo. Chatwin in Italia, certo facilitato dalla produzione scarna, è un autore Adelphi, salvo ristampe economiche, al punto da avere impresso all’autore un tono, un colore, sabbioso, che in Italia appare connaturato alla sua opera senza incertezza. In Patagonia è il primo titolo che Adelphi ha fatto tradurre (Marina Marchesi, 1982; In Patagonia, 1977; nel 2000 è uscito sotto il marchio Mondolibri; nel 2006 uscito nella collana La biblioteca di Repubblica), ora (2016) arrivato alla 19a edizione; seguì Il viceré di Ouidah, non più ristampato (Marina Marchesi, 1983; The Viceroy of Ouidah, 1980); Sulla collina nera (Clara Morena, 1986; On the Black Hill, 1982); Le Vie dei Canti (Silvia Gariglio, 1988; The Songlines, 1987. Nel 1991 esce per il Club degli Editori, nel 2000 per Mondolibri; nel 2005 sotto il marchio Superpoket; nel 2006 sotto il marchio Fabbri); UTZ (Dario Mazzone; UTZ, 1988. Nel 2003 è uscito per la collana La biblioteca di Repubblica); Che ci faccio qui? (Dario Mazzone, 1990; What Am I Doing Here, 1989. Nel 1991 esce per il Club degli Editori). Nel 1993, sempre Adelphi, pubblica, postumo, L’occhio assoluto. Fotografie e taccuini (Clara Morena; Photograph and notebooks, 1993); nel 1996 Anatomia dell’irrequietezza (Franco Salvatorelli; Anatomy of restlessness, 1977); nel 1998 Sentieri tortuosi, catalogo della mostra omonima a cura di Roberto Calasso (Gam, Torino, 21 maggio – 13 settembre 1998); nel 1991 Ritorno in Patagonia (con Paul Theroux) (Clara Morena; Patagonia Revisited, 1985); nel 2013 L’alternativa nomade. Lettere 1948-1989 (Mariagrazia Gini; Under the sun; The letters of Bruce Chatwin, 2011).

[FN]

[i dati sono ricavati dall’incrociare di informazioni trovate sul sito del Sistema Bibliotecario Nazionale, su Wikipedia, sui siti delle case editrici, su ibs e amazon e spesso su ebay e Maremagnum, e, quand’è possibile, direttamente sulle edizioni originali]

Bruce_Chatwin

Bruce Charles Chatwin

Queer Portraits,

di Paola Monasterolo (disegni) e Federico Boccaccini (testi)

34: Bruce Charles Chatwin

1: Christopher Isherwood

2: Jeanette Winterson

3: Sandro Penna

4: Hervé Guibert

5: Abdellah Taïa

6: Colm Tóibín

7: Marcel Proust

8: Patricia Highsmith

9: Philip Ridley

10: Patrizia Cavalli

11: Edward Morgan Forster

12: Jean Genet

13: Susan Sontag

14: Truman Capote

15: James Baldwin

16: Gertrude Stein

17: Edmund White

18: Manuel Puig

19: Willa Cather

20: Michael Cunningam

21: Violette Leduc

22: Jean Cocteau

23: Harold Brodkey

24: Giovanni Comisso

25: Evelyn Waugh

26: Alan Hollinghurst

27: André Gide

28: Marguerite Radclyffe Hall

29: Lawrence George Durrell

30: José Lezama Lima

31: Frank Sergeson

32: Robert Graves

33: Marguerite Yourcenar

 

Queer Portraits, Senza Categoria, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post